Una Dozzina di Rose Scarlatte

 

“Amai le rose che non colsi”, questa frase calza a pennello per questo spettacolo. Proprio quando perdiamo una persona, ci rendiamo conto di quanto era importante per noi.

 

E’ quello che capita al povero marito (Luciano Caratto), che vuole fare il furbo con un’altra donna, ma cambia idea quando si rende conto che la moglie (Miriam Mesturino), a causa di un suo errore causato da un bel mazzo di “Due dozzine di rose scarlatte”, si innamora di un altro uomo. Ma sarà veramente un altro uomo? E’ lì, che vedendosi sfuggire dalle mani la moglie, riscopre il suo amore per lei. Da chi è aiutato? Ma dal suo fedelissimo avvocato ed amico (Simone Moretto). Nella casa ad aiutare la coppia c’è anche una giovane cameriera (Arianna Bognandi). “Due dozzine di rose scarlatte”, una divertente commedia degli equivoci. E’ in scena al teatro Alfieri di Torino fino a domenica 10 novembre. Abbiamo avuto il piacere di incontrare gli attori ed il regista Girolamo Angione. Ecco cosa ci hanno raccontato dello spettacolo in questa video intervista.