"Il mio vestito rosa" di Maria Grazia Schiavone

"Un libro sull'amore con la lettera maiuscola", così lo definisce Gordiano Lupi. Con questa prima recensione che fa per noi, gli diamo il benvenuto tra il team di Donneingamba.

 

Maria Grazia Schiavone
Il mio vestito rosa
Book Sprint Edizioni – Pag. 70 – Euro 14,90

 

Un libro sull’Amore - con la lettera maiuscola -, un libro denso di significati la cui lettura non superficiale fa bene al cuore. Più forte della morte è l’Amore, recita il Cantico dei Cantici, mentre l’autrice si fa portatrice del verbo salvifico con un’opera molto sentita, autobiografica, ebbra di contenuti, scritta a pagine alterne, lasciando a sinistra lo spazio bianco che il lettore può riempire con proprie note e suggestioni. Il mio vestito rosa è una raccolta di lettere dedicata a tutte le donne che abbiano voglia di riscattare la loro esistenza, nonostante solitudine e dolore, superando avversità e problemi. Tutto arriva per chi sa aspettare, afferma l’autrice, forte di un detto indiano, mentre comprende che è arrivato il momento di indossare il suo vestito rosa, simbolo concreto che significa: affrontare la vita, guardare in faccia la realtà, bere fino in fondo il calice di sofferenza. Ma al tempo stesso alzare la testa, non lasciarsi abbattere, continuare a lottare. Molte citazioni d’autore: Rick Jarow, Gibran, Saint-Exupéry (l’essenziale è invisibile agli occhi), Beethoven (l’amore non è pretendere ma dare …), Sant’Agostino, che aprono i brevi capitoli, intrisi di profonda religiosità - mai beghina e fine a se stessa ma vitale e foriera di slanci creativi - e di voglia di andare avanti, impegnandosi in quella lotta chiamata vivere. Maria Grazia Schiavone è un’insegnante di inglese nata a Manfredonia, dove vive e lavora, tra passione letteraria, bel canto e pianoforte. Un piccolo libro sincero, da meditare.

 


 

Gordiano Lupi
www.infol.it/lupi