Caviale e Lenticchie

 

Impegni per il 1 dicembre? La compagnia teatrale Gambrinus porta in scena al teatro Marchesa di Torino una divertente commedia napoletana “Caviale e Lenticchie”. Di cosa si tratta ce lo racconta Lucia Esposito, una delle attrici dello spettacolo, in questa intervista!

 

PHOTO CREDIT: SALVATORE MUNGIOVI'

 

Il 1 dicembre al teatro Marchesa di Torino porterete in scena una bella commedia napoletana.

 

Porteremo in scena CAVIALE E LENTICCHIE” commedia di ambientazione partenopea dall’incalzante ritmo comico, scritta da Scarnicci e Tarabusi e rivisitata nella brillante versione del celebre Nino Taranto, quasi completamente in lingua italiana in un crescendo di comicità tipica napoletana... non mancherà un finale a sorpresa !

 

La famiglia è protagonista.

E’ la storia della famiglia Lamanna, che vive di espedienti e dove il capofamiglia Liborio sbarca il lunario facendo l’invitato nei ricevimenti dell’alta società, approfittando della confusione per rubare cibarie che poi rivende ai ristoranti della zona, mentre anche gli altri componenti della famiglia si arrangiano come possono. Il protagonista un giorno, spacciandosi per commendatore, organizza un comitato di beneficenza con dei nobili conosciuti ad un ricevimento, destinando però l’attività benefica alla sua stessa famiglia, questo "imbroglio" darà origine a sketch e disavventure davvero molto divertenti.

 

In che anni siamo?

Scritta nel 1956 da Scarnicci e tarabusi è diventata nota per una comicissima versione televisiva di Nino Taranto.

 

 

Che Napoli era?

La vicenda ambientata nella Napoli del dopoguerra ed ebbe un successo strepitoso per il tema predominante della trama, quello dell’arte dell’arrangiarsi, in una nazione che stava pagando le conseguenze di una guerra difficile e lunga.

 

 

Siete tanti in scena.

La commedia si svolge in tre atti ed è messa in scena da 16 personaggi che si intrecceranno con tipica napoletanità, in un crescendo di comicità – gli interpreti di questa commedia sono :

Andrea Vespoli (regista ed attore) - Lucia Esposito - Paolo Cardone - Maria Milazzo - Annalisa Corlando - Gioele Di Lauro - Vito Solitro - Domenico Cavaiuolo - Elena Sannino - Maurizio Di Pasquo - Alessandro G. Sena – Lina Spagnuolo - Anna Gioioso - Rita Ciliberti – Carlo Petrella – Stefano Marando

 

Com’è nata la compagnia Gambrinus?

La compagnia Gambrinus, il cui regista è Andrea Vespoli, è nata dall’amore dei suoi componenti per il teatro napoletano e per i suoi grandi interpreti, primo fra tutti l’ineguagliabile Eduardo De Filippo. Progettiamo e prepariamo le nostre messe in scena nell’ambito del Dopolavoro Ferroviario di Torino che promuove, tra le sue attività culturali, quella teatrale attraverso una propria compagnia che nel corso degli anni si è sempre più caratterizzata come “laboratorio artistico” dal quale sono nate diverse valide Compagnie teatrali.

 

 

Come mai avete scelto questo nome?

Il nome della Compagnia teatrale trae ispirazione, e ne fa omaggio, allo storico caffè letterario napoletano "Gambrinus" da sempre ritrovo degli artisti e personaggi storici, che fin dai tempi della Belle èpoque frequentavano le sale del bar per assistere al Cafè Chantant vale la pena citare Gabriele D'annunzio, Benedetto Croce, Oscar Wilde e Jean Paul Sartre fino poi a Totò , Scarpetta e i De Filippo. Oggi uno dei luoghi più frequentati di Napoli, sia dagli intellettuali che de numerosissimi turisti.

 

 

Quanti anni è che andate in scena?

La nostra compagnia teatrale, che oggi porta il nome “Gambrinus”, va in scena da oltre trent’anni e nel corso degli anni abbiamo presentato, anche al di fuori del territorio piemontese, numerose celebri commedie riscuotendo ampio consenso di critica e di pubblico tra le quali:

MISERIA E NOBILTA' di Scarpetta, MASANIELLO una rievocazione storica, diverse tra le più note commedie di Eduardo tra cui:

DITEGLI SEMPRE DI SI

NAPOLI MILIONARIA

BENE MIO E CORE MIO

GENNARENIELLO

QUEI FIGURI DI TANTI ANNI FA

FILUMENA MARTURANO capolavoro di enorme successo, caratterizzato dalla forza ed umanità della protagonista, oggi viene riproposto in una nuova versione.

 

Il 2019 vedrà la compagnia Gambrinus impegnata con alcune repliche di Filumena Marturano capolavoro di enorme successo, caratterizzato dalla forza ed umanità della protagonista, oggi viene riproposto in una nuova versione:

 -25 gennaio teatro Fassino di Avigliana per una raccolta fondi Telethon con il patrocinio della Città di Avigliana

 

 -26 gennaio a Torino presso il teatro Cardinal Massaia

 

 -8 marzo per la celebrazione della festa della donna il più importante testo al femminile di Eduardo De Filippo presso il teatro Arpino richiesto dall'ANPI di Collegno

INOLTRE questa stagione vedrà il debutto di "SABATO, DOMENICA E LUNEDÌ", altro meraviglioso ed attuale capolavoro eduardiano in scena a Torino Teatro Monterosa in data 11 Maggio 2019.