Finchè giudice non ci separi

Quattro amici, tutti e quattro separati. Massimo, il più fresco di separazione, tenta di suicidarsi, ma gli amici corrono a soccorrerlo.

Tutto sembra migliorare quando nel palazzo arriva una vicina particolare che lo ributta in una crisi profonda. Ma chi è la vicina? Sarà veramente così deleteria per i quattro amici? Scopritelo andando al teatro Gioiello di Torino fino a domenica a vedere lo spettacolo “Finchè giudice non ci separi”. Ero rimasta alla frase “finchè morte non ci separi”, “finchè giudice non ci separi” mi mancava, però effettivamente è un altro modo per perdere il proprio coniuge.

Divertente, tempi comici perfetti, una bella regia. Per le prossime tappe consultate le pagine e i profili Facebook dei protagonisti.

Abbiamo avuto il piacere di intervistarli. Ecco cosa ci hanno raccontato di questo spettacolo in questa video intervista.